Cellulare rigenerato: cos’è, perché acquistarlo, come scegliere bene

Negli ultimi tempi si regista un interesse sempre più alto verso i dispositivi rigenerati (o detti anche ricondizionati) come  stampanti e tv.

Anche gli smartphone e i cellulari rigenerati stanno ottenendo un riscontro decisamente elevato!

guida cellulare ricondizionato

Il motivo è presto detto: con questa modalità, infatti, gli utenti possono assicurarsi un prodotto di qualche anno fa, ma comunque dotato di buone specifiche tecniche, ad un prezzo decisamente più basso rispetto a quello stabilito dall’azienda produttrice al momento del lancio.

Chiaramente la possibilità di risparmiare sta attirando molti clienti, anche se sono ancora in tanti coloro che manifestano delle diffidenze nel comprare un cellulare rigenerato/ricondizionato, probabilmente anche perchè si pensa che non sia esattamente come il modello “vero” comprato “nuovo”.

Cellulare rigenerato/ricondizionato: una bella differenza con gli smartphone usati

Ecco perchè è bene anzitutto spiegare cos’è un cellulare rigenerato o ricondizionato, e quali sono i motivi per cui conviene orientarsi su questa scelta.

Uno smartphone ricondizionato può sembrare all’apparenza un semplice dispositivo usato, che viene rivenduto sul mercato. Ma non è così, dato che il cellulare ricondizionato viene re-immesso nel mercato dopo essere stato restituito per un determinato problema tecnico e sottoposto a diversi test, ovvero ad una “rigenerazione” del dispositivo.

Pertanto, si tratta di cellulari usati oppure rimasti invenduti che hanno riportato imperfezioni o qualche malfunzionamento. Il processo di ricondizionamento serve proprio a reimmettere sul mercato il telefono come nuovo, sia dal punto di vista del design che in termini di hardware.

Una bella differenza con quelli “semplicemente usati”, che invece tornano sul mercato senza alcuna rigenerazione.

Non è quindi difficile capire perchè acquistare un cellulare rigenerato comporti dei vantaggi tutt’altro che banali per gli utenti. I vantaggi più evidenti sono 2:

  1. Avere un cellulare TOP a prezzo SMART: la possibilità di acquistare uno smartphone di fascia alta – anche se magari un po’ datato – ad un prezzo molto più basso rispetto alla cifra da “listino”.
  2. Aiutare l’ambiente e combattere gli sprechi: cioè l’aspetto dell’ecosostenibilità, che oggi più che mai non può essere messo in secondo piano. Scegliendo un cellulare ricondizionato, infatti, l’utente evita che venga emesso un altro rifiuto di apparecchiature elettriche ed elettroniche, salvaguardando l’ambiente.

Fin qui tutto bene, ma come per ogni acquisto online è opportuno fare molta attenzione anche quando si decide di comprare un cellulare rigenerato: le truffe online sono all’ordine del giorno anche in questo campo, ed è sempre meglio diffidare di veri e propri top di gamma (magari pure abbastanza recenti) proposti a prezzi fin troppo stracciati.

Cellulare rigenerato: guida all’acquisto

Prima di procedere all’acquisto di un cellulare rigenerato è senza dubbio molto importante tenere conto di alcuni aspetti. Uno dei dettagli a cui l’utente deve guardare sempre con grande attenzione è la garanzia, che deve assolutamente essere presente. In genere gli smartphone e i cellulari ricondizionati godono della stessa garanzia dei prodotti nuovi di zecca: la durata è quindi di due anni, a prescindere dal produttore o dal modello. L’importante per l’utente è conservare sempre la fattura o lo scontrino, che dovrà poi presentare al Centro assistenza nel caso subentrino problemi di natura tecnica. Con alcuni marchi di livello mondiale, come ad esempio Apple, Samsung e Huawei, l’assistenza centralizzata può essere attivata anche sul web.

Come accennato in precedenza, un fattore decisivo per farvi stare tranquilli è verificare se chi vi sta vendendo il cellulare rigenerato sia una persona o un sito affidabile o meno. Per appurare questo aspetto è necessario controllare attentamente i feedback ricevuti dal rivenditore, dando uno sguardo anche alle recensioni lasciate dagli utenti che hanno già avuto contatti con la persona o con il sito.

Se i feedback e le recensioni sono di buon livello, possiamo essere certi dell’affidabilità del rivenditore e procedere tranquillamente all’acquisto del cellulare rigenerato. Prima, però, un’ultima precauzione: meglio evitare pagamenti non sicuri. Privilegiate sempre modalità di pagamento come PayPal, che viene proposta anche da moltissimi siti di e-commerce.

Infine, bisogna valutare attentamente le condizioni del prodotto. Chiaramente se comprate online un cellulare ricondizionato non potrete controllarle dal vivo prima di procedere all’acquisto, ma si può chiedere al rivenditore di fornire una descrizione del cellulare rigenerato chiara e dettagliata, in modo tale da essere certi dell’integrità del dispositivo.

CERCHI NEGOZI FISICI SUL TERRITORIO? Negozi di cellulari rigenerati

Per questo il consiglio è di diffidare nella maniera più assoluta di portali poco conosciuti, caotici, improvvisati. Scegliete invece siti di vendita on-line molto famosi, che hanno costruito negli anni un ottimo rapporto con la clientela basato appunto sulla trasparenza e l’affidabilità: molti di questi, come ad esempio Amazon, eBay e MediaWorld, hanno un settore dedicato al mondo del cellulare rigenerato.

Cellulare rigenerato può risultare rubato? Rischio bassissimo

Ma può accadere che un cellulare rigenerato risulti rubato? E’ una delle domande che si pongono gli utenti prima di procedere all’acquisto di uno smartphone ricondizionato. L’eventualità è prossima allo zero sui siti internet estremamente affidabili a cui facevamo riferimento poco sopra: questo perchè smartphone e cellulari rigenerati sono tracciati dal codice IMEI, un codice numerico che identifica univocamente un terminale mobile, compreso il cellulare. Una “protezione” davvero notevole, che tiene lontana la criminalità.